25+ Attori che si sono seriamente pentiti delle loro scene cinematografiche

Tutti noi abbiamo fatto cose che vorremmo non aver fatto, giusto? Sfortunatamente per gli attori, quei momenti a volte vengono filmati e poi mostrati al mondo. È esattamente quello che è successo a queste celebrità che si sono pentite di aver girato alcune scene, che sono comunque entrate nel montaggio finale del film. Che sia a causa della propria interpretazione, di una brutta esperienza sul set o di un cambiamento di prospettiva, questi attori si sono profondamente pentiti di aver partecipato a questi momenti iconici.

Jim Carrey – Kick-Ass 2

Originariamente Jim Carrey amava far parte del franchise di Kick-Ass, ma con Kick-Ass 2 ha cambiato idea. La commedia d’azione è stata girata poco prima della tragedia della scuola elementare Sandy Hook.

Jim Carrey – Kick-Ass 2

Carrey ritiene che film come Kick-Ass, che esaltano la violenza, siano parte del problema e ha preso posizione contro la partecipazione a film simili in futuro. La sua decisione ha suscitato numerose reazioni da parte dei suoi colleghi, ma ammiriamo la volontà di Jim di difendere i suoi principi!

Emma Watson – Harry Potter e le catene della morte: Parte 2

Emma Watson ha sempre saputo che prima o poi avrebbe dovuto baciare il suo co-protagonista Rupert Grint durante le riprese del franchise di Harry Potter, ma è un momento che temeva. L’attrice ha definito le riprese di quella scena “orribili” e dice che “sembrava sbagliata a tutti i livelli”.

Emma Watson – Harry Potter e le catene della morte: Parte 2

Emma ha chiarito che questo era dovuto al fatto che lei e Grint erano cresciuti insieme sul set, quindi si sentivano come fratelli. Nonostante la spiegazione, il pubblico si è comunque sentito in colpa per il povero Rupert.

Martin Sheen – Apocalypse Now

Martin Sheen si pente così profondamente della scena della distruzione della stanza d’albergo in Apocalypse Now che non l’ha più guardato. Per ritrovare lo stato d’animo giusto, Sheen ha consumato alcune bevande per adulti, proprio come il suo personaggio.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Martin Sheen – Apocalypse Now

In seguito, ha dato in escandescenze, più per i suoi demoni che per le scene del film. Il giorno dopo, entrò sul set e vide quello che aveva fatto. Martin dice di essere rimasto inorridito nel vedere il livello di distruzione di cui è capace.

Elliot Page – Juno

Elliot Page (all’epoca Ellen Page) ha girato Juno prima di dichiararsi membro della comunità LGBTQ+, il che spiega il suo cambio di prospettiva. Ora, Elliot rimpiange la scena in cui Juno sceglie i nomi dei bambini e rifiuta il nome Madison perché “un po’ gay”.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Elliot Page – Juno

In fin dei conti, questa è la responsabilità degli sceneggiatori, non dell’attore, il cui compito è leggere la battuta. Non essere così duro con te stesso, Elliot!

Dakota Johnson – 50 Sfumature di Grigio

Praticamente tutti i fan di 50 Sfumature hanno rimpianto la mancanza di chimica tra i protagonisti del film. A quanto pare, anche Dakota Johnson si è pentita di aver girato quelle scene intime, ma per motivi diversi.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Dakota Johnson – 50 Sfumature di Grigio

Le riprese di scene del genere richiedevano diverse ore e, spesso, la Johnson doveva essere legata e bendata per ore. L’attrice ha definito l’esperienza “emotivamente pesante”. Immaginiamo che questo spieghi la totale mancanza di scintille tra lei e Jamie Dornan.

Burt Reynolds – Deliverance

Burt Reynolds ha insistito per fare tutti i suoi stunt in Deliverance, anche per la scena della cascata, cosa di cui si è pentito. Piuttosto che lasciare che la produzione usasse un manichino, Reynolds si è tuffato lui stesso nella cascata.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Burt Reynolds – Deliverance

Sfortunatamente, l’attore ha colpito una roccia durante la discesa e si è rotto l’osso sacro. L’infortunio continuò a fargli male per il resto della vita e, secondo la produzione, il colpo finale non valeva comunque la pena.

Josh Brolin – Avengers: Infinity War

I fan di Tom Hiddleston sono rimasti sconvolti dalla morte di Loki in Avengers: Infinity War. Nessuno, però, è rimasto sconvolto come Josh Brolin. Brolin ha spiegato che è stato il suo rispetto per il lavoro di Hiddleston e la consapevolezza che Loki era così amato a rendere difficile la decisione di porre fine alla sua partecipazione al franchise.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Josh Brolin – Avengers: Infinity War

“Era stato con quel personaggio per così tanto tempo. Ed è stato così lodato per averlo fatto. Quindi soffocarlo non è stata la cosa più divertente che abbia mai fatto”. Fortunatamente, Hiddleston ha potuto riprendere il suo ruolo nella serie Disney+ Loki.

Terence Stamp – Star Wars: La minaccia fantasma

Terence Stamp non vedeva l’ora di lavorare con Natalie Portman in Star Wars: La minaccia fantasma. Tuttavia, le scene con lei hanno finito per essere le sue meno preferite del film.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Terence Stamp – Star Wars: La minaccia fantasma

Non è colpa della Portman, però! Infatti… Stamp non l’ha mai incontrata. I produttori usarono un ritaglio di carta di Natalie e Terence fu costretto a recitare con questo ritaglio invece che con la giovane star. Inutile dire che trovò l’esperienza estremamente noiosa.

Eva Mendes – C’era una volta in Messico

Come chiunque altro al mondo, Eva Mendes ha avuto una cotta per Johnny Depp prima o poi. Ebbene, i suoi sogni stavano per diventare realtà quando ha scoperto che avrebbe potuto baciare il divo durante le riprese di C’era una volta in Messico.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Eva Mendes – C’era una volta in Messico

Sfortunatamente per la Mendes, era estremamente nervosa e non è riuscita a godersi il momento. Il bacio è stato in realtà estremamente veloce, cosa di cui oggi si pente.

Kurt Russell – The Hateful Eight

La comunicazione è estremamente importante in un set cinematografico, e l’incidente avvenuto durante le riprese di The Hateful Eight lo dimostra. Kurt Russell avrebbe dovuto spaccare una chitarra, ma ha dovuto aspettare che quella d’epoca che aveva in mano fosse scambiata con una finta.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Kurt Russell – The Hateful Eight

Ebbene, sembra che qualcuno abbia dimenticato di dare all’attore il promemoria. Russell ha finito per distruggere una chitarra del valore di oltre 40.000 dollari, prestata alla produzione da un museo. Ops!

Kate Winslet – Titanic

Per gli attori può essere difficile sapere come verrà accolta una certa scena. Ebbene, sembra che Kate Winslet abbia dato un po’ troppo credito al pubblico quando ha accettato una scena di nudo in Titanic.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Kate Winslet – Titanic

Ancora oggi, l’attrice si fa avvicinare dai fan che le chiedono di firmare autografi… su una foto di quella famosa scena. Alcuni lo fanno persino davanti ai figli della Winslet! Comprensibilmente, l’attrice si rifiuta di firmare queste foto.

David Spade – Grown Ups

Siamo onesti, nessuno si aspettava che Grown Ups fosse una commedia di alto livello, quindi si può dire che David Spade sapeva a cosa andava incontro. Tuttavia, l’attore ritiene che le cose siano andate un po’ troppo oltre, persino per un film di Adam Sandler.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

David Spade – Grown Ups

Spade dice che mostrare il suo didietro nudo nel film è il più grande rimpianto della sua carriera. Davvero, David? Di tutte le buffonate e di tutti i film, è questo quello che rimpiangi di più?

Chris Hemsworth – Thor

Si parla spesso di come le donne vengano oggettificate nell’industria dello spettacolo, e questo è assolutamente un problema reale. Quello di cui si parla meno, però, è che anche gli uomini vengono oggettificati. È quello che è successo a Chris Hemsworth quando gli è stato chiesto di essere in topless in Thor.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Chris Hemsworth – Thor

Hemsworth ha ritenuto che le sue scene a torso nudo non fossero necessarie alla storia e fossero state inserite nella sceneggiatura per motivi sbagliati. Siamo completamente d’accordo con lui! Ma mentiremmo se dicessimo che non ci siamo goduti la vista.

Denzel Washington – The Equalizer

Cos’è un film d’azione senza una scena in cui il protagonista se ne sta in piedi, con aria dura e cupa, sotto la pioggia? Questo è esattamente ciò che i produttori avevano in mente quando hanno deciso di inserire alcune scene di pioggia in The Equalizer.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Denzel Washington – The Equalizer

Beh, Denzel Washington non era esattamente entusiasta di essere stato sommerso dalla pioggia per 13 ore di riprese nell’arco di tre giorni. Shhh, nessuno gli ha detto quali sono i lavori che altre persone fanno, ancora più scomodi e con una paga molto inferiore.

Sharon Stone – Basic Instinct

Mentre le lamentele di alcune celebrità sulle scene dei film sono… privilegiate, Sharon Stone ha un motivo molto reale per essere arrabbiata per una particolare scena di Basic Instinct.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Sharon Stone – Basic Instinct

In quella famosa parte in cui accavalla e disincrocia le gambe indossando un abito bianco, il regista Paul Verhoeven insistette affinché la Stone si togliesse la biancheria intima perché “distraeva”. Le promise che le sue parti intime non sarebbero state mostrate nel film finale, ma mentì. Sharon, giustamente, schiaffeggiò Verhoeven la volta successiva che lo vide.

Reese Witherspoon – Water for Elephants

I programmi di riprese sono complicati e i produttori non possono spostare le riprese per una cosa così piccola come il raffreddore. Dopo tutto, lo spettacolo deve andare avanti!ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Reese Witherspoon – Water for Elephants

È così che Reese Witherspoon si è ritrovata a dover girare le scene romantiche con Robert Pattinson per Acqua per gli elefanti mentre Robert aveva un grave raffreddore. La povera Witherspoon ha definito l’esperienza “disgustosa” e Pattinson ha persino ammesso che a un certo punto ha dovuto pulirsi il naso sulla parrucca di Reese!

Julia Roberts – Pretty Woman

Julia Roberts sapeva che avrebbe dovuto girare alcune scene intime in Pretty Woman. Ma questo non le ha impedito di essere estremamente nervosa quando è arrivato il momento.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Julia Roberts – Pretty Woman

Il corpo dell’attrice ha reagito allo stress e ha finito per sviluppare un’eruzione cutanea, un’orticaria e una vena sulla fronte (famosa quasi quanto lei). La Roberts si è certamente pentita di come è andata. Ma non possiamo controllare le reazioni del nostro corpo!

Roger Moore – Uno Sguardo Per Uccidere

Roger Moore aveva 57 anni quando ha recitato in Uno sguardo per uccidere. Quindi, naturalmente, secondo la logica hollywoodiana, il suo interesse amoroso sullo schermo era interpretato dalla trentacinquenne Grace Jones. Moore si sentiva a disagio a lavorare con la Jones e aveva difficoltà a starle dietro, soprattutto nelle scene intime.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Roger Moore – Uno Sguardo Per Uccidere

Queste scene si sono rivelate piuttosto impegnative dal punto di vista fisico per l’attore, causando un conflitto tra lui e la sua co-star. Naturalmente, Hollywood avrebbe potuto scegliere un interesse amoroso adatto alla sua età, ma sarebbe stato ridicolo!

David Cross – Alvin and the Chipmunks: Chipwrecked

David Cross odiava lavorare ad Alvin and the Chipmunks: Chipwrecked, tanto da definirla “l’esperienza più infelice che abbia mai avuto nella mia vita professionale”. A quanto pare, Cross non andava d’accordo con un certo produttore che è riuscito a rendergli la vita estremamente difficile.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

David Cross – Alvin and the Chipmunks: Chipwrecked

Uno dei problemi che David ha avuto è stato quello di dover passare un’intera settimana su una nave da crociera vestito con un costume da pellicano quando “Non c’era alcun motivo per cui dovessi essere lì”.

Megan Fox – Transformers

I problemi di Megan Fox con i film dei Transformers non riguardano tanto il franchise in sé quanto il suo comportamento. La Fox ha avuto notoriamente dei disaccordi con il regista Michael Bay e questi conflitti sono diventati molto pubblici.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Megan Fox – Transformers

In tutta onestà, entrambe le parti avevano torto ed entrambe le celebrità hanno detto cose piuttosto brutte. Megan ha poi espresso rammarico per la sua parte di dramma. “Tutto quello che dovevo fare era scusarmi – e mi sono rifiutata. A 23 anni ero così moralista che non riuscivo a capire che era per il bene comune”.

Jessica Alba – Fantastic Four: Rise of the Silver Surfer

L’interpretazione di Jessica Alba in Fantastic Four è stata così pessima da farle guadagnare una nomination ai Razzie! Detto questo, non è stata davvero colpa dell’attrice. Alba dice che il regista del film, Tim Story, continuava a dirle: “Sembra troppo reale. Sembra troppo doloroso. Puoi essere più carina quando piangi?”.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Jessica Alba – Fantastic Four: Rise of the Silver Surfer

“Piangi bene, Jessica. Non fare quella cosa con la faccia. Falla piatta. Possiamo inserire le lacrime in CGI”. Ah sì, perché essere belli mentre si piange è super realistico.

Hugh Jackman – Movie 43

Praticamente ogni singolo attore associato a Movie 43 ha espresso un profondo rammarico per la sua partecipazione. In effetti, la maggior parte degli attori ha cercato di uscire dal proprio contratto, poiché molti di loro erano stati ingannati dal progetto con informazioni non proprio oneste.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Hugh Jackman – Movie 43

Jackman è stato uno dei tanti attori di primo piano a desiderare di non aver mai fatto questo film. Non possiamo biasimarlo, visto che ha dovuto legarsi al collo un paio di parti intime finte per la scena dell’appuntamento a cena.

Taylor Lautner – Twilight

Taylor Lautner si è tolto la maglietta un bel po’ di volte nel corso dei film di Twilight, per la gioia di molti giovani. Lautner, tuttavia, non era altrettanto entusiasta. L’attore si è detto preoccupato di essere stato relegato in ruoli da eye candy.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Taylor Lautner – Twilight

“Non voglio essere conosciuto solo come un corpo. Se dovessi scegliere, non mi toglierei mai più la maglietta in un film, ma credo che non sia molto realistico. Di certo, però, non chiederò di farlo”.

Ian McKellen – Lo Hobbit

Se Ian McKellen potesse tornare indietro nel tempo, non avrebbe mai ripreso il ruolo di Gandalf nei film de Lo Hobbit. Per ottenere la discrepanza di dimensioni tra i nani e Gandalf, McKellen doveva essere solo sul set e gli altri attori sono stati aggiunti in post-produzione.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Ian McKellen – Lo Hobbit

“Far finta di essere con altre 13 persone quando invece sei da solo, mette a dura prova le tue capacità tecniche. Ho pianto, in realtà. Ho pianto. Poi ho detto ad alta voce: ‘Non è per questo che sono diventato un attore'”.

Tippi Hedren – Gli Uccelli

Alfred Hitchcock era noto per essere un incubo con cui lavorare, e la produzione di Gli Uccelli non fece eccezione. Tippi Hedren aveva inserito nel suo contratto una clausola che prevedeva l’utilizzo di uccelli meccanici durante le riprese.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Tippi Hedren – Gli Uccelli

Naturalmente, questo non impedì a Hitchcock di ordinare alla troupe di lanciare comunque uccelli veri contro l’attrice. La Hedren definisce giustamente i cinque giorni di riprese di quella scena “brutali, brutti e implacabili”.

John Cena – 12 Rounds

John Cena non sembra uno che si spaventa facilmente, ma il wrestler diventato attore ha paura delle altezze. Durante le riprese di 12 Rounds, Cena ha dovuto aggrapparsi a una corda, penzolando a mezz’aria, da un grattacielo.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

John Cena – 12 Rounds

Quella scena ha quasi indotto John ad abbandonare del tutto il film. Alla fine, però, è andato fino in fondo e ha fatto l’acrobazia senza l’uso di una controfigura o della CGI. Detto questo, Cena ha dichiarato che non farà mai più una cosa del genere.

Brad Pitt – Intervista Col Vampiro

Come la maggior parte degli attori, Brad Pitt ha dovuto accettare qualsiasi cosa gli venisse offerta quando la sua carriera era appena agli inizi. È così che l’attore si è ritrovato a recitare in Intervista Col Vampiro, un’esperienza che ha definito “infelice”.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Brad Pitt – Intervista Col Vampiro

Pitt ha dovuto girare al buio, non c’erano nemmeno finestre sul set. Come se non bastasse, partiva per il lavoro prima dell’alba e quando finiva il film il sole era già tramontato. Complessivamente, Brad ha trascorso sei mesi nell’oscurità, non diversamente da un vampiro.

Brandon T. Jackson – Big Mommas: Tale Padre, Tale Figlio

Se non sapete chi è Brandon T. Jackson, non preoccupatevi, non siete gli unici, e Jackson dà la colpa a un vestito. L’attore si è vestito da donna in Big Mommas: Tale Padre, Tale Figlio, una decisione che secondo lui ha rovinato la sua carriera.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Brandon T. Jackson – Big Mommas: Tale Padre, Tale Figlio

“Tutto è andato storto quando ho indossato quel vestito. […] Per me, una volta che ho indossato il vestito e ho avuto quel fuoco, quel fuoco è stato spento”. Onestamente, Brandon? È stato solo un brutto film.

Gwyneth Paltrow – Shallow Hal

Gwyneth Paltrow ha dovuto indossare un body suit di 25 chili e un trucco prostetico in Shallow Hal, per cambiare il suo aspetto. La Paltrow disprezzava il costume, poiché le risultava difficile avere un corpo diverso.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Gwyneth Paltrow – Shallow Hal

“Il primo giorno in cui ho provato il costume da cicciona, ero al Tribeca Grand e ho attraversato l’atrio. Era così triste; era così inquietante. Nessuno mi guardava negli occhi perché ero obeso. […] Mi sentivo umiliata perché la gente era davvero sprezzante”.

Mary Elizabeth Mastrantonio – L’abisso

Mary Elizabeth Mastrantonio non ne poteva più delle buffonate del regista James Cameron sul set di L’abisso, e non possiamo certo biasimarla. Nella scena della rianimazione cardiopolmonare, la Mastrantonio si è dovuta sdraiare sul pavimento freddo e bagnato mentre il suo co-protagonista Ed Harris la schiaffeggiava per far svegliare il suo personaggio.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Mary Elizabeth Mastrantonio – L’abisso

A un certo punto, la telecamera ha smesso di funzionare, ma Cameron non ha tagliato. Harris ha spiegato: “Mi avrebbero lasciato continuare a schiaffeggiarla!”. E invece Mary Elizabeth è uscita dal set.

Mike Myers – Wayne’s World

Mike Myers ha dovuto lottare per convincere i produttori a pagare i diritti per l’utilizzo della canzone dei Queen “Bohemian Rhapsody” in Wayne’s World. Forse è per questo che l’attore ha mantenuto la sua decisione, anche quando è diventato chiaro che tutte le persone coinvolte se ne sono pentite.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Mike Myers – Wayne’s World

Il cast principale, compreso Myers, ha dovuto fare headbanging così a lungo da richiedere l’Advil per continuare. Crediamo che Mike non ci abbia pensato bene…

Michelle Rodriguez – Fast & Furious

Michelle Rodriguez non rimpiange quello che ha fatto in Fast & Furious ma quello che non ha fatto. L’attrice si è lamentata del fatto che alle donne del franchise non sono state date abbastanza scene d’azione e ha persino minacciato di smettere.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Michelle Rodriguez – Fast &; Furious

La Rodriguez ha esaudito il suo desiderio, visto che in Furious 7 c’è un’epica scena di lotta tra lei e la star delle MMA Ronda Rousey. Per quanto riguarda l’altra richiesta di Michelle, ovvero che i personaggi femminili abbiano conversazioni più significative, questa deve ancora arrivare. Ma le conversazioni in Fast & Furious sono significative?

Bruce Campbell – Evil Dead II

Bruce Campbell non voleva usare effetti speciali per il gore in Evil Dead II. Ha invece insistito per usare lo sciroppo Karo, che è una scelta standard per il sangue finto nell’industria cinematografica. Campbell ha poi dichiarato di essersi pentito di non aver scelto l’opzione degli effetti speciali.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Bruce Campbell – Evil Dead II

L’attore si è fatto versare addosso oltre 55 litri di sciroppo e ha rischiato di annegare. Ha anche ammesso di aver attirato molte mosche durante l’esperienza e, due settimane dopo, stava ancora soffiando sangue finto dal naso.

Robert Pattinson – Twilight: Breaking Dawn, Parte 2

Molte persone odiano i film di Twilight, ma nessuno li odia quanto Robert Pattinson. Mentre Pattinson sembra disprezzare l’intero franchise, c’è stata una scena in Breaking Dawn, Parte 2, che lo ha davvero distrutto.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Robert Pattinson – Twilight: Breaking Dawn, Parte 2

“È da pazzi. Ho dovuto farle un cesareo masticando una placenta. […] No, è selvaggio. Una volta che te lo sei messo in testa pensi: ‘Oh, questa è proprio la cosa per le bambine’. E poi è difficile da superare”.

Carl Weathers – Rocky IV

L’aggressività tra Carl Weathers e Dolph Lundgren in Rocky IV non era solo recitazione. I due uomini non andavano davvero d’accordo. La tensione raggiungeva il limite durante una scena di lotta in cui Weathers rompeva il personaggio e colpiva Carl per davvero (invece di inscenare un pugno).ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Carl Weathers – Rocky IV

Ebbene, Lundgren ha risposto al colpo, facendo perdere i sensi a Weathers. Carl voleva abbandonare il film e la produzione fu interrotta per quattro giorni. Fortunatamente, il regista Sylvester Stallone riuscì ad aiutare i colleghi a riconciliarsi.

Margot Robbie – Suicide Squad

L’interpretazione di Margot Robbie di Harley Quinn in Suicide Squad ha consolidato il suo posto a Hollywood. Ma Hollywood non è tutta sfarzo e glamour, come dimostra la scena in cui la Robbie si tuffa in una vasca di sostanze chimiche.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Margot Robbie – Suicide Squad

“Era una specie di vernice appiccicosa che mi entrava nelle orecchie e nel naso, e mi soffocava sott’acqua, e non riuscivo a respirare, e cercavo di aprire gli occhi, e mi si velavano i bulbi oculari, e riuscivo a vedere solo bianco. È stato orribile”.

Daisy Ridley – Star Wars: The Force Awakens

Il primo ruolo importante di Daisy Ridley è stato nell’attesissimo Star Wars: The Force Awakens. Tuttavia, non deve aver mai visto un film di Star Wars prima di firmare, perché l’attrice si è lamentata che le bruciavano le cosce per aver corso così tanto sulla sabbia durante le riprese.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Daisy Ridley – Star Wars: The Force Awakens

Non sappiamo perché abbia pensato che un film d’avventura che si svolge su un altro pianeta non debba avere corse, sabbia o lunghe giornate di riprese, ma va bene.

Sean Connery – Dr. No

A volte gli attori diventano talmente sinonimi di un personaggio da non poterne più uscire. È quello che è successo a Sean Connery fin dalla prima scena in cui ha interpretato James Bond in Dr. No.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Sean Connery – Dr. No

Connery odiava il personaggio, in quanto riteneva che Bond oggettivasse le donne (è vero) e non avesse un vero sviluppo del personaggio nel corso della serie (è discutibile). Connery arrivò persino a dire: “Ho sempre odiato quel […] James Bond. Vorrei ucciderlo”. Sembra che il più grande nemico di 007 sia… se stesso!

Zoey Deutch – Set it Up

Una delle scene più carine di Set it Up vede i personaggi di Zoey Deutch e Glenn Powell legare mentre mangiano una pizza. Naturalmente, la scena ha dovuto essere girata più volte e Zoey ha mangiato davvero la pizza a ogni taglio. Quando hanno finito, l’attrice aveva consumato quattro pizze intere!ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Zoey Deutch – Set it Up

Non sorprende che la Deutch si sia ammalata, con grande dispiacere di Powell, che ha dovuto continuare la scena con lei. Diremmo che non c’è nessun vincitore, compresi quelli che hanno guardato solo Set it Up.

Adam Brown – Lo Hobbit: la desolazione di Smaug

L’intera trilogia de Lo Hobbit è molto ricca di CGI, quindi è interessante che il regista abbia scelto di non usare la CGI per la scena del barile di pesce. Sì, gli attori sono effettivamente in barili di pesce, insieme a pesci veri, il che si è rivelato un problema per Adam Brown.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Adam Brown – Lo Hobbit: La desolazione di Smaug

Brown soffre di fobia per i pesci ed era assolutamente inorridito all’idea di girare quella scena. A dire il vero, noi non abbiamo la fobia dei pesci, ma non vorremmo nemmeno essere ricoperti di succo di pesce!

Seth Rogen – The 40-Year-Old Virgin

Essere un comico è difficile, perché la migliore comicità è tagliente, ma non si vuole nemmeno essere così offensivi da impedire al pubblico di divertirsi. Sfortunatamente, Seth Rogen ha mancato il bersaglio con la scena “come faccio a sapere che sei gay” in The 40-Year-Old Virgin.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Seth Rogen – The 40-Year-Old Virgin

“Ho avuto persone che sono venute da me e mi hanno detto: ‘Questo mi ha fatto sentire come […] quando ero al cinema e tutti ridevano di questo.’ Non voglio che nessuno faccia questa esperienza guardando i nostri film”.

Maria Schneider – Ultimo tango a Parigi

Data la trama di Ultimo tango a Parigi, si può presumere che sia stato emotivamente impegnativo girare un film estremamente intimo. Progetti del genere richiedono la massima sensibilità, cosa che ai colleghi di Maria Schneider mancava.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Maria Schneider – Ultimo tango a Parigi

Alla sceneggiatura sono state apportate modifiche all’ultimo minuto, alle quali la Schneider è stata costretta ad acconsentire e di cui a volte non è stata nemmeno informata. “Anche se quello che faceva Marlon non era reale, io piangevo lacrime vere. Mi sentivo umiliato e, ad essere sincero, mi sentivo un po’ […], sia da Marlon che da Bertolucci”.

Michael Fassbender – X-Men: Giorni di un futuro passato

Nessuno sembra avere problemi con la recitazione di Michael Fassbender in X-Men: Giorni di un futuro passato. Nessuno, cioè, tranne Michael Fassbender. L’attore è particolarmente imbarazzato dalla scena dell’aereo in cui il suo personaggio si arrabbia, urla e scuote l’aereo.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Michael Fassbender – X-Men: Giorni di un futuro passato

“In realtà non mi piace quella performance lì, ad essere sincero …. Penso solo di essere io a gridare. È come se fosse un tizio che urla”. Beh, è un film di supereroi; è più o meno quello che la gente cerca.

Jennifer Lawrence – Passengers

Jennifer Lawrence era estremamente nervosa per girare le scene intime con Chris Pratt in Passengers, essendo molto amica sia di lui che dell’allora moglie Anna Faris. Per calmare i suoi nervi, la Lawrence ha consumato alcune bevande per adulti prima di girare una scena particolarmente intima con Pratt.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Jennifer Lawrence – Passengers

Purtroppo ha bevuto un po’ troppo e sostiene di non ricordare le riprese e di temere di aver esagerato. Chris e Anna hanno divorziato poco dopo l’uscita di Passengers, lasciando ai fan la possibilità di trarre le proprie conclusioni.

George Reeves – Avventure di Superman

Chiunque abbia visto le Avventure di Superman sa che i proiettili rimbalzano semplicemente sul supereroe senza alcun problema. Ebbene, un giovane fan non ha capito bene che Superman non è reale e ha cercato di “ricreare” quelle scene a George Reeves durante un incontro per vedere l’Uomo d’Acciaio in azione.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

George Reeves – Avventure di Superman

Fortunatamente, Reeves riuscì a convincere il bambino a non farlo, dicendo che altri avrebbero potuto farsi male a causa dei proiettili che rimbalzavano su di lui. In seguito, George smise del tutto di girare scene di Superman a prova di proiettile.

Il patrimonio netto della famiglia reale britannica

By Thalia Shepherd – 3/23/20

La regina Elisabetta – 550 milioni di dollari

La regina ha governato per più di 60 anni, perciò non deve stupire il fatto che abbia accumulato così tanta ricchezza.

La regina Elisabetta – 550 milioni di dollari

Oltre ad incrementare il patrimonio grazie alle tasse pagate dai contribuenti britannici, lei possiede anche degli appezzamenti di terreno davvero costosi. Il suo luogo preferito, il castello di Balmoral, vale 140 milioni di dollari.

Carlo, principe del Galles – 100 milioni di dollari

Il futuro re vale già 100 milioni di dollari e la cifra aumenterà una volta salito al trono, perché erediterà molti altri beni.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Carlo, principe del Galles – 100 milioni di dollari

Carlo, però, non fa affidamento su questo. Preferisce avere un’attività commerciale, immobili e investimenti per conto suo. Grazie al suo business, possiamo stare certi che non si farà mancare i soldi per pagare il conto quando si troverà a bere una birra con amici.

Lady Kitty Spencer – 100 milioni di dollari

La nipote della principessa Diana non fa parte della cerchia più ristretta della famiglia reale e ha lavorato sodo per raggiungere la sua ricchezza attuale. È riuscita ad elevare il suo patrimonio netto, portandolo addirittura sopra a quello di altri suoi parenti famosi.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

Lady Kitty Spencer – 100 milioni di dollari[

È partita da una buona base grazie all’eredità ricevuta dalla sua famiglia, ma poi ha incrementato i guadagni anche sfilando sulle passerelle. Lady Spencer ha fatto la modella per alcuni dei più famosi stilisti e brand del mondo.

Pippa Middleton – 1 milione di dollari[

La sorella minore di Kate Middleton tecnicamente non è una reale, ma è da considerare come tale. Dopo l’entrata trionfale alle nozze della sorella, è diventata estremamente popolare. Per questo motivo, è stata poi inglobata nel circolo reale ed usata come ospite sostitutiva importante in alcuni eventi.ANNUNCIO PUBBLICITARIO (PUBBLICITÀ)

https://951d336c79c1ab5437981db391ad8990.safeframe.googlesyndication.com/safeframe/1-0-40/html/container.html
Pippa Middleton – 1 milione di dollari[

Tuttavia, la sua ricchezza non deriva dai suoi legami con la famiglia reale, bensì da affari commerciali di famiglia. Inoltre, è sposata ed ha ottenuto un titolo, quindi davvero non le manca nulla.

Zara Tindall – 20 milioni di dollari[

Da sempre esiste un forte legame tra la famiglia reale e il mondo equestre, sia per l’allevamento e le gare di cavalli, che per alcune figure importanti che eccellono in questo sport. Tra queste ultime c’è Zara, la nipote della regina, che ha seguito la sua passione fino ad ottenere la medaglia d’argento alle Olimpiadi.